logo

Itinerario id: 372

Principi Principesse Re e Regine crescono


Anno scolastico: 2019/2020
Tipo: 06. Emozioniamoci.... proposte per gestire le emozioni
Gradi: primaria
Valido solo per le classi: 1^ primaria, 2^ primaria
Durata: 600 minuti
Costo per classe: 0,00 €
Numero massimo alunni: 29
Collaboratore: Dip. di Sc. Politiche Giuridiche e Studi Int. SPGI

Il tema dell'educazione alle identità di genere si colloca oggi al centro dei processi formativi legati alla dicotomia differenza-uguaglianza, posizionandosi longitudinalmente tra i vari cicli di istruzione e creando ampio dibattito sul piano educativo e sociale.

La legge sulla "Buona scuola" prevede "l'attuazione dei principi di pari opportunità, promuovendo nelle scuole di ogni ordine e grado l'educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le discriminazioni, al fine di informare e di sensibilizzare gli studenti, i docenti e i genitori" (comma 16 legge 107/2015). Sebbene tali tematiche siano già previste all'interno dei programmi ministeriali, ad oggi vengono sviluppate generalmente i progetti sperimentali costruiti ad hoc, senza trovare un respiro più ampio e trasversale all'interno della didattica. Questo meccanismo interessa soprattutto i primi cicli scolastici (scuola dell'infanzia e primi anni della scuola primaria di primo grado) poiché spesso si ritiene che trattare contenuti legati alle differenze di genere e alle pari opportunità con bambini di queste fasce di età possa essere prematuro e poco utile, valutando una maggiore comprensione di questi temi a partire dalla tarda infanzia e preadolescenza.

Una riflessione più articolata permette di comprendere come sia fondamentale trattare invece questi argomenti il prima possibile poiché è a partire dai 4 anni che i bambini iniziano a costruire la propria identità individuale, a interagire in modo strutturato e strumentale con la realtà esterna e ancora ad interiorizzare le costruzioni sociali del femminile e del maschile, nonché eventuali stereotipi.

Obiettivo generale del progetto è pertanto quello di fornire degli strumenti utili a prevenire ogni forma di violenza nei contesti educativi/familiari dalla scuola promuovendo la realizzazione di percorsi di sensibilizzazione alle differenze e al rispetto reciproco. Il progetto si propone di proseguire un percorso di sperimentazione Principi Principesse Re e Regine attuato negli scorsi due anni nelle scuole dell'infanzia della città di Padova, con ottimi risultati sia in termini di attivazione sia di interesse. I contenuti che verranno portati in aula toccheranno i temi delle emozioni e dei sentimenti che maggiormente agiscono nelle interazioni sociali promuovendo la costruzione di atteggiamenti di accettazione reciproca e contrastando i fenomeni di violenza e bullismo, spesso premessa delle future disparità relazionali. Si ritiene opportuno utilizzare la modalità della ricerca-azione (McNerney. Hall 2017; Mertler,2016) con l'obiettivo di realizzare un intervento di "formazione-azione" favorendo i processi di apprendimento, sulla base dell'esperienza pratica, della partecipazione e delle azioni di tutti gli attori coinvolti (Moretti, 2014; Kaneklin, 2010; Levin, 2008).

L'incontro di presentazione per gli insegnanti si terrà presso la Sala Convegni via Cesarotti, 10 - il giorno 20 novembre 2019  alle ore 16:30.

Si prevedono 5 incontri in classe, di due ore ciascuno, con cadenza mensile. Gli incontri sono condotti in compresenza da due docenti universitari, ricercatori nel settore sociale.